Il Sistema di Saturno osservato dalla sonda Cassini – Intervista alla dott.ssa Estelle Deau

Si ringraziano: Dr. Estelle Deau e il Cassini Outreach Team del Jet Propulsion Laboratory per la disponibilità e la collaborazione, per il montaggio Elisa Nichelli 

Ciao, mi chiamo Estelle e sono una scienziata della missione Cassini che studia gli anelli di Saturno al JPL.

Perchè andare su Saturno? Cosa speriamo di trovare?

Dopo I flyby dei Voyager, gli scienziati hanno capito che sappiamo molto poco di Saturno e del suo affascinante sistema. Gli scienziati volevano scoprire l’origine degli anelli, studiare le Tempeste su Saturno, incluso il misterioso esagono. Anche la varietà di forme e caratteristiche superficiali delle lune di Saturno era fonte di grande interesse.

Cosa ha visto Cassini che da Terra non avremmo mai potuto vedere?

Da terra, non possiamo vedere l’intera Ombra di Saturno, così come i Poli Nord e Sud o il lato buio del pianeta – Tutte cose che possiamo vedere facilmente con Cassini. Cassini ha scoperto I lampi sul lato oscuro di Saturno, che sono spesso troppo deboli per essere visti su quel lato del pianeta.

L’atterraggio di Huygens su Titano

L’atterraggio su Titano è stata la dimostrazione dei progressi tecnologici ottenuti nell’esplorazione spaziale. Atterrare su una superficie che non abbiamo mai visto, perché la densa atmosfera arancione la nascondeva, è qualcosa che spinge i limiti della nostra immaginazione.

Per me, L’immagine di Huygens su Titano è potente quanto il primo passo di Neil Armstrong sulla Luna!

L’esagono su Saturno

Uno degli obiettivi della missione Cassini è di indagare le tempeste di Saturno e imparare qualcosa di più sull’esagono, che è stato scoperto dalle immagini del Voyager. Questa struttura, situata al Polo Nord di Saturno, è unica nel Sistema Solare. Per me, l’esagono è la firma di Saturno, così come la Grande Macchia Rossa è la firma di Giove.

L’esagono è ancora un mistero per gli scienziati. Le immagini di Cassini mostrano che l’esagono è stabile anche 20 anni dopo i flyby dei Voyager. Grazie a Cassini e ad esperimenti in laboratorio, oggi pensiamo che la spiegazione più probabile per la formazione dell’esagono sia la direzione delle correnti a getto su Saturno.

Qual è l’aspetto più sorprendente degli anelli?

Penso che la cosa più sorprendete sia il fatto che gli anelli stanno evolvendo davanti ai nostri occhi. Vediamo una serie di eventi affascinanti e transitori, ad esempio:

* Polvere in levitazione sul piano dell’anello;

* mini lune si formano sul lato esterno dell’anello;

* aggregazione e disgregazione di materia sull’anello F;

* e l’interazione degli anelli con I satellite nelle vicinanze.

Cassini ha anche misurato i cambiamenti drastici delle temperature quando gli anelli non ricevono più la luce del sole.

È davvero meraviglioso osservare il sistema di Saturno, dove ci sono tante cose che cambiano in breve tempo. È per questo che amo Saturno ed in particolare i suoi anelli!

E per finire, un caro saluto a tutti gli amici italiani e auguri per Occhi su Saturno!

Occhi Su Saturno 2015

Cerca tra gli oltre 100 eventi in tutta Italia il più vicino e scopri Saturno dal vivo! EVENTI 2015

locandina2015-occhisusaturno

Share with your friends









Submit